Storia del Principe alla ricerca della Verità

Cos'è la verità?
Ne esiste una sola?
È sempre giusto dirla, o esistono le bugie a fin di bene?
Lo spettacolo parla ai bambini della verità e del suo contrario attraverso un viaggio avventuroso.
L’ambientazione è quella magica, affascinante e secolare dell’India, con i suoi colori, suoni e fragranze. In un Tempio abbandonato, due Sacerdotesse, attraverso la magia, evocano l’impavido Principe che andrà alla ricerca della Verità, la quale oramai nessuno tenta più di trovare. Ai loro occhi si palesa il Principe Mimì il quale però, non è affatto un Principe coraggioso ma un bugiardo che paradossalmente diventerà l’eroe della storia. Mimì “spinto” dai suggerimenti ed insegnamenti delle Sacerdotesse, abbandona le proprie certezze e si scontra con nuove conoscenze.
Impara a capire che esistono tante verità, ognuno ha la propria e perciò il viaggio per la ricerca deve essere personale. Impara a non fermarsi all’apparenza delle cose e ad indagare la verità nuda e cruda; ad essere sincero anche se và a proprio sfavore, assumendosi tutte le responsabilità.
Questo fa crescere, maturare e a volte porta a conseguenze inaspettatamente positive.
Così tra coccodrilli voraci, fiori autentici in finti giardini, Menzogna che inganna Verità, bambini che con l’onestà diventano Imperatori; il cammino del nostro Principe arriva all’epilogo, davanti a lui appare Verità in persona.
Questo incontro tanto desiderato lascia tutti davanti ad un nuovo dilemma: ci sono bugie che si possono dire o verità che è meglio non divulgare? così il cammino si mostra imperituro…

Produzione
Fontemaggiore
Regia Enrico De Meo
Debutto

con Emanuela Faraglia,
Nicol Martini, Giancarlo Vulpes
aiuto regia Benedetta Rocchi
scenografia Frediano Brandetti
luci Pino Bernabei, Luigi Proietti

tercnico di scena

Lanfranco Di Mario