Jack e il fagiolo magico

Quanto valgono due fagioli? Questa è il problema! Jack conosce poche cose della vita: sa di essere piccolo, che la mamma gli vuol bene, che il suo papà non c’è più e che la fame, il freddo e la povertà non fanno paura fin tanto che la mucca fa il latte. Un giorno però il giovane Jack deve compiere una grande scelta: seguire i saggi consigli della mamma o credere al proprio istinto? Quest’antica fiaba popolare, narra di un’enorme e miracolosa pianta di fagioli, di un temibile gigante che si nutre di mucche grasse, di montoni e di bambini! Racconta del coraggio di Jack e dell’astuzia con cui affronta i pericoli e sconfigge le avversità. Lo spettacolo è agito da un’attrice-narratrice, affiancata da oggetti magici (l’enorme scarpone del gigante, l’enorme paiolo della moglie dell’orco, gli strumenti per la mungitura…), la quale coinvolge i bambini, a cui spesso si rivolge direttamente, fino a farli entrare completamente nella vicenda di Jack, trasferendo loro le sue emozioni, le sue speranze, le sue scoperte e i suoi tremendi spaventi!

Produzione
Accademia Perduta/Romagna Teatri
Regia Claudio Casadio

con Maurizio Casali, Mariolina Coppola

di Marcello Chiarenza

musiche originali Carlo Cialdo Capelli